Advertisement

Il rivestimento gioca un ruolo essenziale nella decorazione d’interni. Deve infatti essere pratico, facile da pulire ma anche di impatto. Non importa se ricopre le superfici verticali od orizzontali perché il suo ruolo resta lo stesso, ossia dare personalità ai vari ambienti della casa. Gli amanti dello shabby, e non solo, hanno a disposizione una varietà infinita di soluzioni, che vanno dalle tradizionali piastrelle alla resina al parquet, dalla pietra al marmo, ed è l’accostamento dei materiali all’interno di un ambiente a rendere quest’ultimo uno spazio di carattere ed unico nel suo genere.

Bisogna sempre saper effettuare la scelta giusta per riuscire a trasformare il nido d’amore nella nostra seconda pelle. Ho ragione? 😉

Che belli questi mattoncini, danno quel sapore di rustico, che sa di calore familiare… mi piace tantissimo questo pavimento!

Fughe larghe e in questo caso i mattoncini, quasi coperti, creano un contrasto molto suggestivo con il legno dei mobili.

Una cucina total white e un pavimento con piastrelle esagonali nero! Un gran bel colpo d’occhio!

Questo è uno dei miei preferiti: il mosaico come rivestimento è una scelta per niente economica, ma in una casa rustica guardate che bellissimo effetto. Io lo adoro!

Cucina total white ma, in questo caso, una pavimentazione semi-opaca sui toni del tortora. Sono sicura che questa è una delle soluzioni che gradite di più 😀

Le piastrelle in grande formato sono adatte in una casa di campagna, rustica, generalmente luminosa, proprio come nella foto sopra. Opteresti per questa scelta? Io sì 🙂

Qui siamo a soluzioni più moderne: in questo periodo il design si è spostato verso la creazione di contrasti di materiali e fantasie, dove però si mantiene sempre una logica di equilibri e tonalità. Le piastrelle a circondare la penisola e tutt’intorno il parquet. Bello!

Idem qui. Il legno, ovviamente, è il materiale più delicato che richiede una scrupolosa manutenzione.  Se però non si ha paura di osare, è la scelta più adatta se si vuole ottenere una cucina dall’aspetto incredibile. A volte la pavimentazione è in grado di fare la differenza quando si tratta di Design

Un altro esempio. Certo, la soluzione più adatta, per ottenere una pavimentazione infrangibile, è quella di scegliere materiali in pietra naturale, duraturi e soprattutto capaci di donare alla cucina un aspetto rilassato e rustico. Ma anche il legno, se non maltrattato, può essere altrettanto duraturo e di impatto.

Questa soluzione è spettacolare! Io non ho parole!

L’ultima tendenza in fatto di pavimentazione  è mescolare diverse tipologie di materiale. In cucina questa scelta potrebbe essere adottata per venire incontro alle esigenze di chi la abita. Se ad esempio si ama il legno ma si ha paura di rovinare, lo si potrebbe sostituire nelle zone strategiche come ad esempio, quella del fornello con delle piastrelle in pietra o con dei mattoni.

Moltissime aziende stanno realizzando pavimenti in gres porcellanato, che richiamano la venature del legno: quando si dice unire il bello al duraturo! 😉

Qui un bel parquet scuro, abbinato ai toni della cucina.

Infine qui, per chi ama lo stile vintage, un ritorno agli anni ’70 sembra essere gradito da coloro che vogliono osare e amano il colore. Immaginatelo con i toni del rosa cipria, del tortora e del grigio, spetaccolare!

Qual è la soluzione che ti ha colpito di più? Scrivici un commento 🙂

Loading...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here