Advertisement

Larredo shabby è davvero bellissimo: non solo per la vasta scelta, ma anche perché hai una possibilità infinita di creare oggetti sempre nuovi e diversi. Non ti ricordi il perché? Ed allora te lo rammentiamo noi: con il recupero creativo tutto è possibile, nel senso che nulla si butta e tutto si ricicla, quindi no limits al tuo estro e alla tua fantasia. Senza poi dimenticare un piccolo dettaglio il fattore economico, meno spendi meglio è.

Ecco perché questo stile di arredo piace sempre di più: non è necessario comprare per forza nei negozi specializzati e non, puoi tranquillamente creare sempre qualcosa di nuovo con le tue mani recuperando ad esempio vecchi arredi. Li potrai trovare non soltanto alle fiere o nei mercatini dell’usato, ma spulciando anche nella vecchia cantina di tua nonna: non hai idea di quello che puoi trovare e di quello che puoi inventarti. Anche un banalissimo bancale può fare la differenza, aspetta e vedrai.

Quale tecnica usare per i mobili shabby?

Ragion per cui è fondamentale seguirci in questo breve articolo: potrai prendere spunti interessanti e finalmente portare a nuova vita arredi logori e abbandonati da troppo tempo. Facciamo un esempio pratico così capirai meglio ciò che vogliamo dirti: se hai trovato un vecchio mobile o una vecchia sedia, non importa dove e quando, e non sai cosa fare, ecco il suggerimento giusto. Usa la tecnica del decoupage: è facile e di veloce realizzazione. Tutto ciò che ti occorre è della normalissima carta da regalo e la colla vinavil.

Ma non è tutto, nel senso che puoi abbinare al mobile trasformato anche una sedia, uno specchio ed un orologio: avrai così creato anche con l’arredo shabby una composizione davvero unica ed originale. E sai dove potresti poi collocarla? In primis nell’ingresso, se è grande e luminoso, altrimenti andrebbe benissimo anche un angolo della tua cucina, se è rustica o provenzale, o la sala da pranzo, ma solo se è romantica e poco arredata. Altrimenti no, viene fuori un inciucio da evitare assolutamente.

Se invece il dilemma questa volta riguarda le tue gabbie, sai cosa potresti creare con uno dei simboli più forti dello shabby chic, anche delle magiche fioriere, come è mostrato in una delle foto. Basta pittarle e poi appenderle: mi raccomando usa prima il filo di ferro e poi il nastro di raso del colore che vuoi tu. Piccolo consiglio, in base al colore dei fiori scegli la nuance del nastro. Ti garantisco sarà un incanto e chiunque verrà a trovarti penserà, ma perché non ci ho pensato prima io a creare un arredamento shabby così bello?

Come arredare in stile shabby la tua camera da letto?

Se invece vuoi dare un tocco molto dolce alla tua camera puoi decapare la vecchia e alta cassettiera, appartenente alla tua famiglia da generazioni, usando un colore molto romantico, ad esempio il rosa cipria. Per gli intarsi ed i decori invece opta per un altro colore: o il classico bianco o il grigio, sempre se hai nel vano qualche altro arredo che lo richiami. Puoi usare anche i pallete, ma se l’idea non ti convince, nulla ti costa a guardare l’arredo bancali, non immagini cosa puoi creare in casa.

Arredo country: un altro modo di arredare con stile

L’arredo country potremmo oggidì definirlo perfetto non solo per la casa in campagna, immersa totalmente nel verde, ma anche per quella di città. Questo perché i gusti sono cambiati ed anche gli arredi: per cui i decori e i complementi country si trovano facilmente, non solo nei negozi specializzati, ma anche nei tantissimi mercatini che si organizzano ogni domenica anche nella tua città. Ragion per cui ti basta veramente poco.

Il country è uno stile molto intimo e familiare ed è basato su colori chiari e caldi; anche se l’elemento fondamentale di questo arredo rimane il legno, in tutte le sue infinite tonalità. Ma se è grezzo e non trattato è meglio, da più l’idea di casa e di vissuto. E’ importante però sapere cosa non deve mai mancare in una casa per qualificarla country: e diciamola tutta, non è necessario averla tutta così, bastano piccoli dettagli, che però fanno la differenza.

Scopri come deve essere una credenza rustica

Per l’arredo country partiamo dalla cucina, è la stanza più facile da arredare, anche perché non si ha difficoltà a recuperare arredi e pezzi di arredo. Quello che non deve mai mancare è la credenza, bianca, colorata, poco importa, l’importante è che tu l’abbia. E’ bene sistemarla sulla parete più vicina alla finestra e ornarla di cuori e di decori: se poi i cuori sono di stoffa tanto meglio. Ci sono un’infinità di tutorial dove prendere spunto, noi ti linkiamo uno dei più belli a fine articolo. Intanto guarda i nostri suggerimenti.

A noi piace molto la credenza con pensili chiusi nella parte inferiore, e vetrate e piccoli cassetti nella parte superiore: sai che bello se potessi esporre finalmente il tuo servizio di piatti? Quello sarebbe il posto perfetto. E poi se adori il legno, con gli strumenti giusti crea anche un separè, nel caso in cui la tua cucina fosse un tutt’uno con la zona living. E poi pentolame, utensili, barattoli di latta sparsi ovunque…

Per quanto riguarda la camera da letto una domanda nasce spontanea: come trasformarla in un arredo rustico senza spendere tantissimo, sopratutto se è già ammobiliata? Basta veramente poco, anche un enorme specchio di legno proprio di fronte al letto e sai che cambiamento. Ti assicuro non la riconoscerai proprio più. E se poi rivesti la parete anche con assi di legno e le dipingi di bianco, è davvero uno spettacolo.

Scegli il tuo mobile rustico per il tuo bagno

Per il bagno è tutto più semplice, perché è facilissimo reperire mobili dal design minimal, porre sopra un lavabo e poi riempirlo di ceste, di bacchette di legno, anche profumate, di barattoli di vetro e di candele, un’infinità di candele. Aiuta l’arredo anche la scelta, fatta in precedenza, di piccole piastrelle color tortora. Prima che mi dimentichi per i cuori perché non li realizzi con il fai-da-te te: io ti suggerisco i cuori shabby chic, sono assolutamente perfetti.

Arredare con i bancali: ecco tutto quello che puoi inventarti

Con gli arredo bancali puoi davvero creare l’impossibile nella tua casa: basta come al solito solo liberare la tua creatività. Tutto il resto lo farà il grande amore che hai per il riciclo ed il recupero di materiali che solo apparentemente non hanno nessuna utilizzazione. Perché lo sai meglio di me con l’arredo shabby tutto è realizzabile. Adesso però basta parlare, comincia a fare la raccolta dei pallet.

Non è poi così difficile recuperarli, puoi semplicemente andare anche al mercato e prendere quanti più pallet puoi, una decina potrebbero bastare. Tutto ovviamente dipende da quello che vuoi realizzare. Se ad esempio stai pensando ad un divano o ad un letto allora te ne servono molti, se invece vuoi realizzare una piccola dispensa, uno o due pallet potrebbero andare bene.

Scegli i colori giusti per il tuo pallet

Prima però di iniziare i lavori per gli arredo bancali pensa se vuoi lasciare i pallet così come li hai trovati, quindi di legno grezzo, o vuoi trattarli. Se vuoi lasciare il colore naturale usa sempre la cera per il legno, in questo modo lo proteggerai. Altrimenti puoi dipingere il tuo pallet di un bel colore pastello: ricordati però di usare i colori acrilici. Se non volessi comprarli, a fine articolo ti dirò come realizzarli. Intanto guarda…

Queste foto sono veramente una fonte inesauribile di ispirazione. Partiamo dalla camera da letto: sapevi che potevi realizzare addirittura il letto? In questo caso ti consigliamo di lasciare il pallet del colore naturale, spicca di più. E nell’ingresso o nella tua cucina perché non crei un singolare porta vaso? Questa volta però dipingilo di bianco e appendilo alla parete, sopratutto se la pianta è molto delicata, come lo è ad esempio l’orchidea.

Invece nella camera dei ragazzi puoi realizzare una scrivania davvero particolare: dipingila poi di due colori e trova lo spazio per i cassetti, lo sai non bastano mai; invece nel salone, sopratutto se è grande, pensa alla possibilità di costruire un divano a tre livelli. Comprare poi i materassi ed i cuscini non è un’impresa impossibile: puoi anche prenderli, a un buon prezzo, on line.

Cosa puoi creare con i pallet nella zona living?

E nella parete di fronte al divano perché non realizzi una credenza aperta o una dispensa per il vino, con bicchieri annessi? Oppure un separé nella tua zona living se sei stanca di un unico ambiente? O un romantico porta asciugamani nel tuo bagno? Veramente non c’è nessun limite all’arredamento con i pallet. Se vuoi dipingerli, ti insegniamo come realizzare i colori acrilici direttamente a casa tua.

Come arredare la cucina in stile shabby: i modelli più belli di Arredo 3

Le cucine classiche Arredo 3 propongono soluzioni molteplici, che vanno dallo stile rustico a quello provenzale, passando anche per lo stile coloniale, tendenze queste che possono essere considerate “sorelle” dello shabby. Ti abbiamo mostrato moltissime aziende che realizzano cucine di questo tipo, prima fra tutte, la Minacciolo (in fondo alla pagina ti rimandiamo all’articolo, che contiene tutte le cucine più belle di Minacciolo). Seguendo questo filone, oggi vogliamo mostrarti le cucine classiche di Arredo 3, davvero molto particolari…

“Arredo3 aderisce al CARB P2, la normativa che limita le emissioni di formaldeide a valori inferiori rispetto a quelli già imposti dall’Europa. Tutte le nostre strutture sono costruite con pannelli conformi al CARB P2 perché la tua #cucina non sia solo bella, ma anche sicura”, un’ottima presentazione e un grande vanto dell’azienda, che non solo realizza cucine esteticamente incantevoli, ma ha puntato anche alla qualità made in Italy, che oggi sta diventando una vera rarità.

Scopri la storia dell’azienda e la qualità dei mobili Arredo 3

L’azienda nasce nel 1984, quando Maradona esordisce nel Napoli e la Apple commercializza il suo primo Mac: a Resana, nella campagna trevigiana, in un piccolo laboratorio artigianale, Ivano, Aldo e Franco (forti della loro esperienza nella produzione di cucine) realizzano il primo modello di cucina, la Serie 70. Questa la forza delle cucine classiche Arredo 3. L’anno scorso, nel 2014, l’azienda ha festeggiato trent’anni di produttività, basati sul lavoro di dipendenti, che sono cresciuti con essa, tanto che la maggior parte di loro sono stati affiancati in ruoli manageriali di grande impegno.

Nella gallery in alto ti abbiamo mostrato tutti i modelli disponibili, la maggior parte dei quali non possono essere definiti shabby, ma di sicuro attireranno lo sguardo di te, che ne sei fan. Abbiamo voluto puntare l’attenzione, in particolare, su alcuni modelli, che vengono così descritti dall’azienda:

  • Cucine Viktoria: “Un ambiente cucina e living che fonde la ricchezza dei decori con la perfetta funzionalità. Il nome dell’antica dea della vittoria per una moderna concezione degli spazi, che unisce le forme classiche dell’ebanisteria alla progettazione funzionale di oggi: la cucina classica VIKTORIA è il palcoscenico su cui va in scena l’eleganza che ha come protagonisti il frassino laccato anticato, il fascino senza tempo delle forme neoclassiche e le preziosità dello stile Impero”.
  • Cucine Gioiosa: “La cucina GIOIOSA mette d’accordo gli amanti delle cucine classiche e i gusti più moderni. Il legno di frassino viene proposto in una versione più tradizionale, dalla finitura legno tinto miele, moro e castagno, e in una sorprendente veste contemporanea con il legno laccato nei colori bianco, avorio, rosso, celeste e giallo”.
  • Cucine Verona: “La città dell’amore presta il suo nome a una cucina tradizionale che sposa la classicità senza alcun compromesso. Tutto il calore dell’ambiente familiare in una cucina classica realizzata in legno massello, nella versione noce tinto e nel laccato decapé disponibile nei colori avorio e bianco”.
  • Cucine Virgiani: “La qualità e la solidità del legno massello per cucine tradizionali in grado di creare uno spazio accogliente e funzionale rendendo gli ambienti più eleganti. Le ante sono disponibili in massello di legno di ciliegio e in massello di legno di frassino laccato avorio, con pannello interno liscio o in vetro satinato”.

Che tipo di legno usano per realizzare questi angoli cottura?

Le cucine dell’azienda italiana sono un vanto e un pregio per l’artigiano Made in Italy, riflesso di quella cultura del sacrificio e della determinazione, che scorre nel nostro sangue. Ognuno di questi modelli è realizzata o in legno massello o in frassino: ti trovi di fronte a prodotti prestigiosi, di qualità e incredibilmente incantevoli. Tra tutte le aziende, che abbiamo avuto la fortuna di conoscere, Arredo 3 ci è entrata nel cuore.

La casa total white di Madrid: ecco cosa vuol dire arredo shabby

Vuoi un suggerimento riguardo ad un stile di arredo davvero elegante e mozzafiato? Allora non puoi perderti questa casa madrilena. E’ un connubio fra lo stile shabby e quello provenzale e te ne accorgi non appena metti piedi in questa struttura meravigliosa. Infatti ai mobili francesi è stato abbinato il total white, ma integrato con dettagli grigi. Giusto per dare un tocco di colore. L’interior designer, seguendo i dettami e le esigenze dei padroni di casa, ha compiuto un miracolo.

A cominciare dagli esterni, dove tutto è stato studiato nel dettaglio e nulla è stato lasciato al caso. Premettendo che la struttura merita, dai un occhio al patio con le colonne, alle grandi vetrate che lo costeggiano, agli arredi in rattan sui toni del tortora, alle grandi fioriere in ceramica, alle lanterne che decorano gli angoli più suggestivi di questo paradiso e ai tavolini con la base in vetro che arricchiscono gli angoli relax… E’ un sogno!

Guarda come sono arredati gli interni di questa casa madrilena

Ma questo non è che l’inizio… infatti non appena entri ti trovi immersa in un ambiente molto sofisticato e chic ma allo stesso tempo caldo ed ospitale, e ti assicuro non è solo merito della luce che entra dalle grandi vetrate. La casa è una villa indipendente a due livelli: nella parte inferiore c’è la zona giorno con il salone, la cucina, la sala da pranzo, e un piccolo bagno per gli ospiti; nella parte superiore c’è la zona notte con le camere da letto e i bagni.

Per accedere all’immenso salone ti basta solo scendere lo scalino che separa l’ingresso dalla zona living, superare lo scalone di legno che ha una balaustra dal sapore un po retro e poi hai di fronte a te l’incanto. Un divano angolare bianco pienissimo di cuscini è il primo complemento di arredo che noti non appena entri, con accanto un piccolo tavolino tondo color tortora e una lampada da tavolo pittata precedentemente dalla padrona di casa. E’ uno stile di arredo che, senza parlare, ti travolge.

E poi alle spalle della finestra c’è una meravigliosa chaise-longue effetto trapunta, e che dire di quell’oblò che si intravede nella foto numero quattro sopra al divano bianco, è uno spettacolo della natura, anche perché essendo grigio richiama gli altri arredi e i complementi di arredo. Ma hai visto la cucina e la location della sala da pranzo? Sono uno spettacolo, sembra quasi di essere in un giardino d’inverno…

In quale stile è stata arredata la camera da letto?

Anche nella camera matrimoniale l’arredo è sempre quello francese. Nota ad esempio la scelta del letto a baldacchino con le quattro colonne bianche che ornano i quattro lati, oppure lo specchio grigio, i comodini, il camino in pietra naturale… E’ una sensazione bellissima addormentarsi, sopratutto nelle serate invernali con la fiamma accesa sentendo lo scoppiettio del legno che si consuma… ma allora perché non guardi anche il cottage nel Tennessee di Sarah e Michael? Ti assicuriamo ne vale davvero la pena!

Arredo natalizio: alcune idee originali

Quando si parla di arredo shabby si deve sempre dedicare un capitolo a parte a quello per le feste. L’arredo natalizio è ciò che va curato nei minimi dettagli durante le feste. La casa si riempie di parenti e amici, tutti riuniti per celebrare insieme il Santo Natale: è importante che il tuo nido risulti essere bello ma accogliente allo stesso tempo. Manca ancora un po’ alle vacanze ma è bene non farsi trovare impreparate, così che tu possa dedicare il giusto tempo all’allestimento del tuo appartamento e alla preparazione di oggetti originali da usare per la tua casa o da regalare alle amiche.

Prima di tutto, dovresti pensare bene a cosa mettere qua e la per le stanze prestando molta attenzione all’arredamento ed al suo stile: non puoi di certo confondere gli stili o utilizzare colori che non abbinano. Va bene avere fantasia, ma l’importante è non esagerare, così da donare alla propria casa un aspetto ordinato e mai sciatto. Ad esempio, se la tua casa è arredata in stile shabby (molto probabile se sei qui), di certo non puoi arricchire l’ambiente di elementi urban…se proprio vuoi mixare le varie tendenze di arredamento, almeno accosta stili che si intonino.

Sfoggia la tua fantasia per l’arredamento di Natale

Durante queste feste è sempre un piacere dedicarsi alla cura della casa e, se hai bisogno di particolari spunti, ti consiglio di leggere questo articolo fino in fondo e di guardare la gallery in basso: ti propongo otto idee davvero fantastiche. Ce n’è per tutti i gusti e sicuramente troverai quello che fa al caso tuo. Se, inoltre, ami il fai da te, alla fine di questo pezzo ti rimanderò ad un altra pagina dove potrai trovare un tutorial su come realizzare delle palline per l’albero di Natale.

L’arredo natalizio può essere molto vario. In primis tieni conto degli addobbi tipici di queste festività: ghirlande, stelle di Natale, angioletti da appendere agli alberi e palline decorative fai da te. Ovviamente, non c’è solo questo: il bello dell’handmade è che puoi fare tutto ciò che vuoi. Ma vediamo nel dettaglio come puoi abbellire la tua casa. Ciò che conta magiormente saranno la tavola imbandita ed il salotto, dove tu ed i tuoi cari vi riunirete per vivere momenti di convivialità insieme.

La tavola è parte principale dell’arredamento di Natale. Si sa che il colore predominante è il rosso, quindi fa scorta di tutto ciò che può servirti di questo colore: tovaglia, fazzoletti, bicchieri, segnaposto e, perché no? Anche posate se ti va di esagerare. Il must sarebbe abbinare tutto questo ad una stanza total white. Il bianco è un colore molto in voga per Natale, in quanto ricorda la neve che c’è fuori quando fa freddo. Anche l’albero potrebbe essere abbellito con palline e ghirlande bianche o, addirittura, potresti comprare un abete già imbiancato.

Il salotto è l’ultimo step per il tuo arredo di Natale

Dopo la tavola imbandita, ecco il salotto. Se hai la fortuna di avere un camino, immagina quanto sarebbe bello poterlo decorare con ghirlande e calze per la Befana. Le poltrone ed i divani sarebbero pieni di morbidi cuscini dal rivestimento a tema delle feste e l’albero pieno di lucine renderebbe il tutto speciale. Potresti porre degli specchi sul camino ed abbellire anche quelli con ghirlande ed angioletti. Tra l’altro, se vuoi cimentarti col fai da te, ti consiglio di seguire il tutorial su come decorare delle sfere di plexiglass.

Loading...

LASCIA UN COMMENTO