Advertisement

Ebbene si la camera da letto classica in noce è sempre di tendenza. Nonostante le ultime novità alla Fiera del Mobile, i materiali più all’avanguardia e le sperimentazioni più azzardate in materia di arredamento, lo stile classico è ancora molto amato. Piace la maestosità del legno, con i suoi intarsi e decori, la cura dei dettagli, la pregevolezza delle linee e la sontuosità delle sue forme. Ecco perché è uno stile che non passa mai di moda.

E poi si può abbinare ad altri stili di arredo, come lo stile shabby o quello country, perché è facilmente personalizzabile. Difatti dopo aver scelto un trittico in stile classico (stiamo parlando dei due comodini e del comò), ed un letto con una testiera importante, nulla vieta che puoi abbinare un armadio su misura, le cui ante richiamano la tecnica shabby per eccellenza, quella decapè. Quindi bianco invecchiato. Che bello il contrasto chiaro-scuro!

Per la camera da letto classica in noce immancabile è la poltrona

In merito alla scelta delle ante scorrevoli o ad apertura tradizionale per l’armadio è solo questione di spazio e di abitudine. Certo è che, se nella tua camera da letto classica in noce, lo spazio a disposizione non è tantissimo, meglio optare per le ante scorrevoli. Sopratutto se hai intenzione di abbinare una meravigliosa poltrona con braccioli di legno massello. Ricchissima di intarsi e decori. Per la scelta della stoffa richiama quella delle tende. Se non per la lavorazione almeno per la nuance. (Quindi avorio, crema, rosso bordeaux, oro sono i colori da prendere in considerazione).

Altro complemento d’arredo che proprio non può mancare è lo specchio. Ma non lo specchio grande, con cornice doppia e che si appoggia casualmente alla parete, bensì quello che completa il comò, arricchendolo e impreziosendolo nella sua totalità. Hai due opzioni a disposizione: o scegli il modello che richiama la testiera del letto (come nella foto numero due) oppure ne scegli uno volutamente a contrasto, con cornice brunita o dorata. Nel caso in cui fossi indecisa fatti sempre consigliare.

E come deve essere il lampadario? A goccia, pendente, chandelier, lavorato… Decidere non è semplice. Molto dipende anche dall’ampiezza della camera da letto, dai complementi di arredo e dall’esistenza o meno di altri punti luci. Noi comunque suggeriamo un lampadario pendente, non troppo elaborato e con lampadine a basso consumo. Meglio se led. Che ne pensi del legno abbinato alla ceramica di Capodimonte? A noi l’idea piace tantissimo, sopratutto se hai collocato una lampada da terra sul lato destro del letto.

Per le pareti opta per i colori pastello o per il total white

Se si vuole arredare la camera da letto in stile classico non si possono ignorare le pareti. Se proprio non ami la carta da parati, il gessolino e lo stucco antico allora non hai altra scelta che usare una pittura lavabile sui toni pastello. Meglio se crema, giallo pagliarino, avorio o al massimo total white. I contrasti cromatici saranno così ben visibili: pareti chiare e arredi e complementi scuri. Per il rivestimento noi abbiamo un suggerimento da darti: Provenza ceramiche Dust (se proprio non ti piace nella camera da letto, prendi in considerazione altri vani, come il salone o la cucina)

Loading...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here