Advertisement

Oggi entriamo in una casa romanticamente shabby, dove il total white ed il rosa la fanno da padroni. Mary, questo è il nome della simpatica spagnola che ha voluto condividere su Instagram la sua dolce casetta, ha puntato sul fai-da-te, sulla creatività e sul fattore “spendo poco e lo reinvento”. Ovunque arredi, complementi e accessori by Ikea combinati al suo estro personale. Come vedrai anche dalle immagini, si tratta di arredi dai colori essenzialmente pastello, che hanno fatto innamorare molte followers, ma anche scatenato le critiche di quanti l’hanno definita una casa ‘infantile’ e arredata con materiali scadenti.

Legno, recupero e tanti accessori low cost per dire a chi entra. “Ciao, benvenuta, sentiti a casa“. Questa è la filosofia di Mary, che noi abbiamo apprezzato tantissimo… e tu? cosa ne pensi?

Nel salone un grande camino di legno scuro domina la parete centrale, i mattoni a vista abbelliscono le finestre a volta e un orologio con numeri romani attira immediatamente l’attenzione. I giochi di luce e di colore donano all’ambiente accoglienza e serenità.


“L’angolo del pettegolezzo” è davvero singolare: una parete di mattoni total white fa da supporto ad un divano a due posti in stoffa, una vecchia finestra recuperata nasconde un termosifone non troppo shabby e un tavolo rettangolare come retrodivano: interessante soluzione di arredo.


Com’è bella la zona living dall’alto! Le due librerie dell’Ikea, shabbate usando come tonalità il bianco zinco sono gli arredi che maggiormente preferisco. E quella cesta di legno in alto, poi è deliziosa.


L’idea di separare, con una porta a vetri, l’angolo cottura e la sala da pranzo è da copiare. Che chicca sfruttare gli stipiti delle porte per infondere all’ambiente un aspetto che sa di vissuto e di famiglia. La pietra viva è una costante.


La cucina è piccola ma funzionale. Mary ha saputo trasformare un limite architettonico in un angolo cottura gradevole ed accogliente. Da notare la piattaia accanto la finestra ed il lavabo ad una vasca in pietra artificiale.

Che carine le mensole che caratterizzano la zona snack: diverse per forma, per colore ma uguali nello stile e nella funzionalità. Viva lo shabby ed il recupero creativo!


Ikea, ikea e solo ikea: lanterne, lampadari, contenitori di latta adatti accompagnano al piano di sopra. Gli scalini sono stati rivestiti di legno chiaro, richiamando il parquet scelto come rivestimento in quasi ogni ambiente. (Mary, per chi non lo sapesse, abita in una casa indipendente a due piani fra Gerona e Barcellona, le scale quindi sono uno degli elementi cardine della sua abitazione). Di seguito come le ha abbellite.


Le scale decorate con piccole candele, cesto di vimini, quadretti al muro… e via si va al piano superiore.


Ecco ragazze, questa è Mary e si è presentata così: “Ciao a tutte. Vivo in un piccolo paesino fra Gerona e Barcellona e amo la mia casa. Spero vi piaccia”.

Quando abbiamo visto la camera da letto siamo rimasti abbagliati dal candore del bianco ed il romanticismo del rosa. Con pochi e semplici accessori, per nulla costosi ha creato un ambiente unico (Da notare lo specchio, il lampadario in rattan, la piccola scala accanto la tenda e la ghirlanda che decora la testata del letto).


Usare la boisiere anche in bagno è una soluzione interessante: arreda, abbellisce e crea un ambiente isolante (il legno, per chi non lo sapesse, è un ottimo conduttore termico: in estate mantiene il fresco ed in inverno non disperde il calore).

Un altro angolo del bagno, adoro le piccole tendine che decorano la finestra e la targhetta in legno, stile british!

Letto di ferro battuto total white, ghirlanda e tanti cuscini, cosa chiedere di più ad una camera da letto?


Il secondo bagnetto… ceste e cuori di lavanda, piccolo lavello bianco appoggiato su un mobile senza ante, scatole di cartone che richiamano i colori dominanti e uno sgabello decupato con il fai-da-te. Che incanto, lo voglio anch’io!


L’angolo studio: legno, rosa e tanto tortora. Il letto singolo rivestito come fosse un divanetto, la balza per nascondere il vuoto, lo specchio per dare luminosità: piccoli accorgimenti per un ambiente curato in ogni dettaglio.


Lo spazio sfruttato anche in mansarda: da notare l’armadio a muro che crea un unico corpo con la controsoffitatura in legno.

E poi ci sono gli esterni… tutti realizzati con materiali di recupero: shabbyssimo il divanetto in pallet lasciato allo stato grezzo, il vaso di terracotta con rami di nocciolo e la griglia di legno come portapiante.


E poco distante un grande tavolo rettangolare, due panche e tanti cuscini aspettano solo noi: che dite ci andiamo?

Per vedere il resto della casa vai pure sul suo profilo pubblico di Instagram 😉

Loading...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here