Advertisement

Come fare la neve finta! Ci avete scritto in tante per avere consigli pratici su come realizzare la neve finta per i decori delle feste. Con il sopraggiungere del Natale la febbre delle decorazioni, soprattutto quelle fai-da-te, sale vertiginosamente, fino a raggiungere picchi altissimi. Perché si vuole stupire in maniera originale, stravagante, ma molto, molto economica. E’ anche questo il segreto dello shabby chic natalizio!

E non a caso tra gli elementi che non possono mancare, sicuramente bisogna annoverare la neve, che può essere sparsa sull’albero di Natale classico o stravagante, sul presepe, sulla stella cometa, ma anche sui davanzali delle finestre, all’interno dei vasi decorati per l’occasione, sul centrotavola, sulle mensole…. Ma bisogna sapere non solo il procedimento, ma anche quello più semplice. Ed ecco allora che interveniamo noi!

Ma come si può fare la neve finta?

Vogliamo suggerirti a questo proposito quattro metodi infallibili su come fare la neve finta. Ed una volta individuato quello più adatto a te, ti basterà pochissimo per realizzarla. Precisiamo però sempre che, se hai poco tempo a disposizione puoi acquistarla anche on line. Basta inserire sui motori di ricerca la chiave “neve finta’” per raggiungere prodotti interessanti: tra cui quella che si espande e che ci pare la più efficace; ma anche quella iridescente non è niente male. E’ molto scenografica.

Ma nulla vieta che puoi farla con le tue manine. Vediamo come: ecco i prime due procedimenti.

    • Inumidisci 10 fazzoletti di carta, quelli formati da due veli. Falli a pezzi e mettili nel frullatore. Una volta ridotta la carta in stralci, aggiungici il bicarbonato e mischia il tutto con acqua e colla vinilica. Senza mai esagerare: la quantità della colla deve essere sempre la meta dell’acqua.
    • Prendi un sapone non eccessivamente profumato, magari all’essenza di agrumi o vaniglia, grattugialo scegliendo la parte dei fori più larga. In alternativa lo puoi anche frullare con acqua calda, senza però mai arrivare alla consistenza di una purea. Poi raccogli la tua neve in ciuffi e cospargila su ghirlande, pigne, rami dell’albero…

Queste ultime due soluzioni sono esclusivamente decorative, adatte per innevare singoli elementi, come ad esempio i pupazzi di Natale (vedi la foto numero 5), i centrotavola, l’interno di vasi accessoriati con sfere e pigne… Ma vediamo adesso come si fa a creare con le tue mani la neve:

  • Frulla i pezzi di polistirolo, sminuzzandoli con cura. Li devi però ridurre ad una grana non troppo sottile. Con l’aiuto della colla vinilica, potrai decorare l’esterno degli addobbi natalizi: come le sfere, le pigne, o anche lo stesso presepe.
  • Procurati il poliacrilato di sodio. Lo puoi trovare anche all’interno dei pannolini dei bebè o nei negozi di giardinaggio: è una sostanza che assorbe l’umidità. In un secchio mettici un paio di cucchiai di poliacrilato, poi aggiungi l’acqua un po alla volta, mescolando continuamente. Più ne aggiungi, più il poliacrilato accresce, dando così l’effetto di ciuffi di neve.

Quanto tempo dura l’effetto innevato sugli addobbi?

Tutto il tempo necessario e anche di più? Perché per la neve artificiale scadenza non c’è. Se proprio dobbiamo trovare un limite questo è dato dal periodo, ahi noi breve, delle festività. Ma forse il bello sta proprio in questo, durano un battito d’ali! Nel caso in cui poi tu voglia  realizzarla anche per il tuo albero di Natale, ecco come fare l’effetto ghiacciato.

Loading...

LASCIA UN COMMENTO