Advertisement

Lo Shabby Chic, con i suoi materiali tipici, i suoi colori è in grado di far rivivere il fascino di un tempo in un appartamento nuovo o ristrutturato. Lo Shabby Chic è in realtà una combinazione di vecchio e nuovo e ha una lunga tradizione nei paesi scandinavi e nel Regno Unito, però anche lo shabby chic di ispirazione belga riesce a impressionare gli amanti del genere.

La cucina Shabby Chic è caratterizzata da colori delicati, accessori scintillanti e mobili d’epoca con segni di usura. Traspare anche un’eleganza particolare e romantica, in un certo senso, un tocco femminile.

In particolare in una cucina shabby chic tedesca sono molto importanti gli armadi in legno, il lavandino in ceramica e la credenza è un classico. Gli elementi preziosi non devono mancare soprattutto oggetti con un certo valore emotivo, di artigianato, d’antiquariato o scovati al mercato delle pulci.

Devono completare l’arredamento le sedie in legno, i tappeti orientali e le pentole di rame. Preferite colori con toni pastello eleganti: il beige, il rosa, l’azzurro, il giallo e il turchese.

La cucina Shabby Chic deve essere confortevole e accogliente. Usate materiali naturali come il legno e il metallo. Optate per tessuti morbidi come il velluto, la seta e il cotone. Le pareti possono decorate con carta da parati con motivi floreali, con righe o pois che si fondono con discrezione nel concetto generale che tanto viene amato in Germania. Non vi resta che sbirciare nella galleria fotografica per iniziare a sognare.

Come riutilizzare i vecchi oggetti nella cucina shabby

Un altro modo per arredare le cucine shabby è quello di riutilizzare oggetti della cucina che non usi più, ma che non vuoi buttare perché sei affezionata o perché non sei una sciupona.

Al di là se del modo in cui hai arredato il tuo focolaio, se ti sei lasciata ispirare o meno dello shabby tedesco o da qualunque altra declinazione dello stile, adesso voglia suggerirti come ridare vita ad oggetti della tua cucina che ormai non utilizzavi più.

Ecco quindi per te 38 suggerimenti con relative foto: ovviamente i nostri sono solo spunti, poi tu con la tua immaginazione e inventiva potrai creare anche qualcosa di nuovo, e se vorrai potrai condividerlo con noi.

Puoi usare vecchi coperchi, piatti rotti o pentole logore, per abbellire o creare fioriere; puoi realizzare lampadari con mestoli, cucchiai e setacci o ancora con vecchi bottiglioni di vetro o con piattini e tazzine da tè; puoi creare con contenitori di latta scenografiche fontane o usare vecchie grattugie come portamatite o portaoggetti. Con pomelli di vecchie pentole puoi realizzare appendini, i mestoli rustici possono diventare porta candele, i thermos vintage meravigliose lampade da tavolo e gli imbuti di latta candelabri.

Puoi riutilizzare la vecchia argenteria per creare stravaganti scacciapensieri, aggiungendo se vuoi, fili di perline o di medaglioni colorati. Per ornare la parete del tuo salone puoi trasformare i vassoi della nonna in splendide composizioni. I vecchi colapasta di latta li puoi trasformare in lampade da parete, dipingendole prima con i colori che più ti piacciono, così da realizzare meravigliosi giochi di luce alle pareti; i cucchiai di legno possono diventare porta asciugamani o appendiabiti e gli oggetti spaiati della cucina simpatiche  mangiatoie per i tuoi amici animali…

Come realizzare la cucina shabby provenzale perfetta

Se quanto letto fin ora ti ha affascinata allora apprezzerai i nostri successivi consigli per creare una cucina shabby  provenzale.  Ci sono stanze che, per arredo ed atmosfera, ti fanno subito gridare: “Che sogno!”, una di queste è la cucina.

Se vuoi che i tuoi ospiti una volta entrati nella tua cucina pronuncino la medesima esclamazione dovrai prestare una certa attenzione a tutti i dettagli di questa stanza, senza trascurare le scelte cromatiche.

Difatti se c’è uno stile che lascia tutti a bocca aperta, sognatori o meno, è sicuramente quello provenzale che combinato con lo shabby chic fa scattare quel romanticismo che ognuno di noi si porta dietro sin da quando si è bambini.

Non appena vedrai la gallery, tra l’altro l’abbiamo scelta pensando a te, rimarrai talmente estasiata che vorrai averne subito una. Perché questo stile di arredo è davvero unico ed avvolgente: fa sentire tutti a casa, anche chi della casa non è. E sai pure cosa potresti vedere? Te lo dirò a fine articolo.

Quale colore scegliere per la tua cucina in stile shabby provenzale?

Le nuance da scegliere sono davvero tante, ma ricordati di prendere in considerazione solo quelle sui toni pastello, gli altri colori proprio non si addicono a questo arredo. Quindi a parte il bianco, che è il colore per antonomasia, si al verde, all’azzurro, al giallo, al rosa, al crema, all’avorio… e si, assolutamente si anche al legno, in tutte le sue straordinarie sfumature. Veramente non hai che l’imbarazzo della scelta e intanto goditi lo spettacolo.

Hai visto che meraviglia… eravamo sicuri che avresti gradito. Ma adesso è tempo di dare qualche piccolo consiglio per le cucine shabby provenzali: effettivamente non bastano mai. Ragion per cui iniziamo. Per riuscire a miscelare bene gli ingredienti basta poco: ricordarti gli odori che una casa provenzale emana di conseguenza non dimenticare mai di aggiungere un dettaglio floreale alla cucina, che sia un tessuto o un vaso con i fiori freschi, non importa.

Anche il ferro battuto potrebbe essere utilizzato negli angoli cottura in stile shabby provenzale: così facendo non solo varierai con i materiali, ma contribuirai a creare quell’effetto tridimensionale che regala spazio agli ambienti. Per non parlare poi del legno nudo che non ha più bisogno di essere tinteggiato di bianco: “per andare d’accordo” con le pareti deve mantenere semplicemente la sua originalità.

Puoi aggiungere delle travi al tuo cucinino provenzale

Ebbene si, per rendere la tua cucina assolutamente perfetta potresti aggiungere anche le travi in legno o finto legno. Ma, c’è sempre un ma, il vano deve essere spazioso, luminoso e con un soffitto alto, altrimenti corri il rischio di trasformare la tua cucina in un ambiente opprimente ed angusto. E sarebbe un vero peccato. Per il resto affidati al tuo buon gusto, di sicuro non sbaglierai. Rimanendo sempre in tema, dai un occhio anche alle camerette in stile provenzale, non si sa mai.

LASCIA UN COMMENTO