Advertisement

Il fai-da-te shabby è una tecnica molto versatile che si può utilizzare per realizzare un innumerevole quantità di cose. In questo articolo vogliamo infatti svelarti i segreti per la realizzazione di cose apparentemente molte diverse l’una dall’altra. Cominceremo con lo spiegarti come fare un lampadario con la croda, per passare a come creare splendide cover per il tuo cellulare  e per finire ti mostreremo come realizzare pitture e colori in casa.

Come realizzare una lampada shabby in corda

Stanche delle solite lampade? Il lampadario shabby chic è parte dell’arredamento che non può mancare e a volte è difficile trovare quello che fa al caso nostro e che meglio abbini con la stanza in cui ci serve. Arredamento Shabby presenta qui un’idea davvero carina e poco costosa da fare a casa con materiale di riciclo: basta una corda, dello spago, una pallina di latta del nostro albero di Natale e la lampadina.

Basta prendere una corda spessa, in questo caso bianca e farne un nodo come se fosse una treccia. Una volta intrecciata tutta la lunghezza della corda basterà inserirvi dello spago alla base che andrà a mantenere la pallina dell’albero di Natale tagliata a metà.

A cosa serve la pallina dell’albero? Servirà a mantenere la lampada e la sua grandezza ed il colore dipenderanno solo dal gusto personale ed in base all’arredamento della casa.

Una volta fissata con lo spago la mezza pallina in latta, vi si potrà fissare all’interno la lampada con tutti i fili annessi per ricavarne la corrente che la illuminerà. Et voilà! Il gioco è fatto: ecco pronta una bellissima lampada Shabby style!

Ovviamente questa non è una lampada da appoggio ma, piuttosto, è fatta proprio per essere appesa al soffitto o a qualche trave della casa. Sarebbe carino usarla per la stanza dei bambini o per un arredamento rustico, magari per la casa di campagna. Meglio ancora se fosse usata per adornare il giardino, magari non una ma molte più lampade del genere con corda più sottile e di dimensioni più piccole, così da ricreare un’atmosfera romantica o rilassante in base all’occasione. Non sarebbe carino un giardino ornato di luci così particolari? Magari il colore emanato dalle lampadine può essere scelto in base al colore della pallina che lo sostiene, così da ricreare un’ambiente anche divertente nel caso di feste per bambini all’aperto.

Come realizzare cover per cellulari shabby fai-da-te

Se c’è un oggetto che utilizziamo quotidianamente più e più volte al giorno, in tutti i luoghi e in ogni momento, anche durante quelli meno opportuni, questo è di sicuro il cellulare. E’ bene sapere che la tecnologia non fa a cazzotti con uno stile romantico come lo shabby chic, anzi, può adeguarsi piacevolmente ad esso, mettendo alla prova la nostra creatività!

Ciò che ti permette di distinguere il tuo smartphone da tutti gli altri, è la cover: hanno aperto negozi in tutte le città, dove si possono trovare custodie per i cellulari di ogni foggia e colore, c’è davvero l’imbarazzo della scelta. Ma a noi che piace tanto il fai-da-te, tornerà utile questo carinissimo tutorial che spiega come realizzare cover fai-da-te in stile shabby chic. E’ molto semplice: serve anzitutto una cover trasparente con bordo neutro, meglio se bianco, cartoncini della fantasia che si preferisce, la quale può essere anche scelta sul web, scaricata e stampata! Di fantasie shabby chic ne esistono davvero tantissime, c’è chi poi potrebbe preferire uno stile glitterato, come nella foto in alto: in questo caso il procedimento è il medesimo!

Shabberemo il mondo!

Come realizzare la Chalk paint fai-da-te

Chalk paint fai-da-te. Finalmente è arrivato il suggerimento che aspettavi. È dedicato a te amante dello shabby, del riciclo e del recupero creativo. Ragion per cui è giusto che tu sappia realizzare da sola la pittura chalk paint. Ti servirà per le tue infinite creazioni. Dal trasformare una vecchia sedia al riportare in vita una credenza ormai logora ed ammuffita. E sai qual è la cosa pazzesca? In appena due minuti, con una semplice vernice e un po di gesso, realizzerai da sola questa vernice speciale.

Questa volta però abbiamo scelto, come mezzo di informazione, non una gallery, ma un video tutorial. Così vedrai, passo passo, come la nostra creativa ha realizzato la sua personalissima chalk paint. In modo da poterla fare anche tu. È importante però sapere cosa ti occorre. Perché se non riesci a trovare facilmente l’occorrente, ordini ciò che ti manca sui siti specifici. Ecco cosa ti occorre:

  • Vernice qualsiasi (se segui il video color tortora)
  • Gesso di Bologna (più o meno un bicchiere)
  • Mixer da cucina

Dopo l’occorrente è giusto riassumerti, in appena due passaggi, tutto il procedimento. Così anche tu saprai come realizzare la chalk paint fai-da-te. E tutto questo prima di vedere il tutorial.

  • Prendi un barattolo di vetro medio e riempilo poco più della metà con la vernice. Poi aggiungi il gesso e un pochino di acqua calda. Dopodiché mixa il tutto. Per evitare di sporcare e di sporcarti puoi usare la carta pellicola. Come mostrato nel video.
  • Termina di mixare solo quando il miscuglio sarà abbastanza denso. A questo punto la vernice speciale è pronta. E tu potrai continuare non solo il meraviglioso viaggio nello shabby chic, ma anche liberare senza riserve il tuo spirito creativo. Ma intanto guarda…

Non avevamo forse ragione, il video è breve e di facile realizzazione. Quindi non ti resta che procurarti tutto l’ingrediente e metterti subito all’opera. Ma intanto spieghiamo nel concreto ciò che potresti verniciare. Iniziamo dalla consolle dell’ingresso o dalla madia nel salone. Una volta stabilita la nuance, realizza la tua vernice speciale e poi con il pennello adatto inizia a stendere. Se il colore, dopo la prima passata, non è omogeneo fai più passate.

Noi ti suggeriamo se la tua casa è orientata verso lo stile shabby chic due colori. Il total white ed il tortora. Ma perfetti sono anche i colori pastello, dal giallo al rosa, dall’azzurro al verde ed il grigio nelle sue infinite sfumature. I pois vanno bene, ma solo se si tratta di sedie, divani o poltrone da rivestire. Per le tende noi invece suggeriamo tinte unite o fantasie molto piccole. Ricorda però di abbinare agli arredi e ai complementi di arredo la chalk paint più adatta.

Con la chalk paint dipingi anche i pensili della cucina

È proprio così, puoi dipingere anche i pensili del tuo angolo cottura. Quello che ti serve è tempo a disposizione, grande pazienza e gusto sopraffino. Nel senso che proprio in cucina non puoi sbagliare. noi ti suggeriamo sempre un colore molto delicato e chiaro, sopratutto se questo vano non è molto luminoso. Vanno bene le pareti a contrasto. Ma non devi esagerare. Ragion per cui se non vuoi sbagliare ecco cosa devi consultare: la cartella colori. Ti aiuterà a non sbagliare.

Come realizzare con il fai-da-te i colori acrilici

Chi ama il mondo shabby ama creare con le proprie mani non solo oggetti carini da vedersi, ma anche molto utili, con sempre un unico filo conduttore: riciclare, riciclare ed ancora riciclare. Ma per creare hai bisogno costantemente di una serie di materiali basici che costano non poco, ed allora perché non realizzarli da sola? Quindi dopo averti spiegato come creare la Chalk Paint, adesso ti mostriamo come realizzare con il fai-da-te i colori acrilici.

Ecco per te il VIDEO, è molto chiarodi semplice realizzazione e ricco di informazioni (subito dopo, come sempre, troverai indicato l’occorrente e il procedimento):

-OCCORRENTE:

  • Pigmento naturale di qualunque colore ( se segui il video è l’ocra): se scegli il pigmento bianco, compra sempre il bianco di titanio perché è il più coprente in assoluto; se poi devi colorare con i bambini evita il blu di Prussia perché ha componenti tossici
  • Spatola
  • Colla vinilica

-PROCEDIMENTO:

1) Prendi con la spatola un po di pigmento, mettilo in un bicchierino da caffè e aggiungi dell’acqua: nel caso l’acqua sia troppa allunga altro pigmento perché l’impasto deve essere denso.
2) Poi mescola ben bene fino a quando il colore non si è totalmente solubilizzato: poi prendi il medium acrilico, cioè la colla vinilica, uniscila al pigmento e rimescola.
3) Il tuo colore è pronto: ti durerà non poco, anche anni, se è ben chiuso: puoi riciclare anche i vasetti degli omogeneizzati per sigillare i tuoi colori acrilici.

Loading...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here