Advertisement

Max Rollitt è un famoso arredatore d’interni inglese che ha deciso di svelarci come è riuscito a decorare una cucina in perfetto stile country nonostante le nuance forti e vibranti. In quest’occasione non sarà la sua bocca a parlare quanto piuttosto il suo gusto di cui i nostri occhi potranno nutrirsi per lasciarsi, chissà, forse un giorno ispirare… Non appena si mette piede nella sua cucina immediatamente si percepisce l’intensità cromatica dell’ambiente giocata su tonalità inusuali.

L’azzurro intenso del mobilio e il giallo sole della parete focalizzano l’attenzione dell’osservatore. Eppure gli arredi in perfetto stile Shabby Chic ammiccano languidi quasi a voler ricordare i bei tempi andati. Impossibile non notarlo. Inoltre ciò che colpisce ulteriormente di questo ambiente è anche l’indubbia capacità di essere riuscito a riempire lo spazio di luce naturale proveniente da un’ampia porta finestra smaltata di bianco nonostante le tonalità accese potessero influenzare negativamente questo aspetto. E ovviamente non poteva mancare il tocco da maestro.

Nella cucina infatti sono presenti alcuni sprazzi di bianco in modo tale così da rendere l’atmosfera più serena. Tutto merito delle piastrelle bianche che fanno bella mostra di sè intorno al fornello, e di alcune lampade ed armadi. Impossibile poi non notare la collezione di porcellane bianche che diventano parte integrante dell’arredo le quali sono state posizionate strategicamente sullo scaffale blu in perfetto stile Shabby Chic.

Per aggiungere texture alla cucina in modo tale da renderla ancora più interessante, l’interior designer  inglese ha scelto un tavolo vintage in legno che richiama lo spirito rustico, un piano di lavoro in marmo e piastrelle della stessa tonalità. Completano l’arredo dell’ambiente alcuni sgabelli in legno, un comò, una poltrona imbottita con gambe intagliate, una lampade vintage in ottone, una cucina monoblocco nera, una cassettiera in legno e delle tende che rendono la cucina più accogliente e assolutamente indimenticabile.

Loading...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here