Advertisement

Adori anche tu le piastrelle diamantate per il bagno? Benissimo, perché sono tornate prepotentemente alla ribalta, sopratutto come rivestimento nel bagno. Ma, visto che il nostro è un sito sull’arredamento, è giusto, per chi non lo sapesse, spiegare cosa sono le piastrelle diamantate e quante varianti ne esistono in commercio. Iniziamo però con lo spiegare cosa sono, dopodiché proseguiamo il nostro viaggio.

Le piastrelle diamantate non sono altro che piastrelle con i bordi smussati per riflettere meglio e maggiormente la luce dell’ambiente circostante, sopratutto se non è naturale, ma artificiale. Sono in pratica quelle piastrelle non piatte, ma leggermente bombate e sono a livello estetico un colpo d’occhio notevole. Attualmente in commercio se ne trovano di tutte le forme e di tutti i colori: quadrate, rettangolari, matte, lucide, bianche, tinte…

Scegli le piastrelle diamantate per il bagno

… però all’inizio del secolo scorso, quando sono state commercializzate per la prima volta nelle capitali europee, non solo non erano così care, ma non erano neanche così diversificate. Ma perché sono tornate così di moda? Perché le ultime tendenze in fatto di arredo per il bagno vogliono un ritorno al vintage, alle vasche con i pedini, ai sanitari old style… e per te che sei una fan accanita dello shabby chic sono adattissime. Ragion per cui se stai seriamente pensando di rivoluzionare questo ambiente scegli le piastrelle diamantate per il bagno!

Hai visto che meraviglia? Sono assolutamente perfette in un bagno shabby, sopratutto se hai deciso di trovare lo spazio per la vasca con i piedini. Mi raccomando abbina una rubinetteria un po retro, un porta biancheria in ferro battuto, degli specchi alle pareti dalle forme più diverse, una serie di mensole in vetro, delle piccole applique e un pavimento non troppo moderno. E come chicca finale una romantica scala di legno grezzo dove appendere la tua biancheria.

A questo punto una domanda sorge spontanea di che colore scegliere le piastrelle diamantate? La risposta è davvero semplice perché non ci sono limiti o dictat da seguire, basta che scegli ciò che più ti piace. Anche se qualche consiglio è d’obbligo. Se hai intenzione di arredare il tuo bagno ispirandoti al passato, perfette sono non solo le piastrelle bianche, ma anche le piastrelle bianche e nere, o anche quelle grigie. E se volessi un suggerimento in merito , la ceramica Vogue Bisello è da prendere in considerazione

 Ci sono tecniche specifiche per posare questo tipo di piastrelle?

Assolutamente no, l’unico dilemma riguarda la fuga. Lo stucco, infatti, non va assolutamente sottovalutato se vuoi creare un effetto retrò. Quindi o scegli uno stucco tono su tono con il colore delle piastrelle, oppure puoi usare il color grigio cemento. Ma solo se opti per piastrelle diamantate bianche. Così facendo le metterai in evidenza ed il tuo bagno sarà ancor di più rivolto al passato. Se poi volessi qualche altro suggerimento, dai un occhi al bagno Versace. Ti stupirà per i colori e per la cura dei dettagli!

LASCIA UN COMMENTO