Advertisement

Quando si parla di living room white e shabby chic si parla di un’accoppiata vincente perché questa unione è sinonimo di eleganza, classe e gusto senza tempo. E difatti tutto, dagli arredi ai complementi, dai tendaggi agli accessori, dalle luci ai decori è studiato ad arte: ma bisogna essere molto attenti e trovare la perfetta sintesi.

L’ambiente non deve essere né troppo ricco né troppo minimal, deve essere luminoso e abbastanza spazioso. Altrimenti si corre il rischio di creare un luogo asettico, freddo e poco rappresentativo di chi ci vive. Ecco perché alcuni consigli sono d’obbligo. Cominciamo con le pareti: è di fondamentale importanza scegliere una tonalità di bianco antico, come nuance è calda ed avvolgente. E se si vuole usare un prodotto che può essere applicato su ogni supporto in maniera facile e veloce, ti suggeriamo la vernice a gesso.

Ambienti da sogno quando si parla living room e shabby chic

E poi il divano a due o tre posti di stoffa con la poltrona sullo stesso stile (se si vuole spendere poco, ma non allontanarsi da questo stile, Ikea è la soluzione migliore); e poi come lampadario uno chandelier raccattato in qualche mercatino dell’usato, la credenza o la consolle, una madia o un vecchio armadio riportato a nuova vita con la tecnica decapè.

Sedie di stoffa con braccioli, specchi con cornice anticata, tavolino da caffè, baule della nonna, mensole di legno, orologio di elgno tondo, applique, valigie vintage, cuscini tono su tono, grande tappeto di canapa, rami di nocciolo o di ciliegio… senza dimenticare piante d’appartamento, piccoli bonsai e sempre verdi. (Un po’ di verde nelle living room e shabby chic non guasta mai!)

LASCIA UN COMMENTO