Advertisement

Il classico schema di colori Shabby Chic prevede per le pareti l’impiego obbligatorio e assoluto del bianco. Ovviamente si possono prediligere anche altre tipologie di nuance e di fantasie non però se si dispone di uno spirito artistico e si desidera una tela vuota in modo tale così da riuscire a decorare lo spazio circostante con una tavolozza di tonalità pastello che vanno dal crema al giallo, dal verde menta al rosa pallido sino a toccare le sfumature delicate del grigio chiaro. I giusti abbinamenti di colori richiedono un occhio attento ed allenato che sia in grado di coniugare nuance, stili e fantasie senza mai perdere di vista il mood alla base dello Shabby Chic: il romanticismo.

Gli amanti di questo stile che, invece, prediligono un aspetto più rustico possono puntare su texture per pareti interne donando così all’ambiente un’essenza maggiormente strutturata. Questo effetto può essere ottenuto ad esempio con lo con stucco grezzo in stile italiano. Ci sono però anche altre tecniche utili a creare lo stesso aspetto strutturato. Basta semplicemente “giocare” con la vernice o con la carta da parati come ad esempio quella in pizzo bianca.

In linea generale però per ottenere un abbinamento di colori elegante e al contempo in perfetto stile Shabby Chic è consigliabile prediligere per il proprio nido d’amore le pareti bianche arricchite con decorazioni murali. Una graziosa cornice da soffitto potrebbe essere infatti la soluzione ideale per donare all’ambiente quel tocco vintage che non scada però mai nel banale. E per completare la trasformazione della tela bianca in un magnifico affresco retro bisognerebbe anche abbondare con i tessuti, utilizzandone il maggior numero possibile ovviamente anche sulle pareti. Riempire di grazia e di polvere illuminata un angolo della nostra vita in modo tale così da poterlo chiamare passato. Non serve altro. Solo il giusto equilibrio.

Loading...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here