Advertisement

Cosa significa essere fans sfegatate dello shabby chic? Poter realizzare anche una testiera del letto con il fai-da-te. Basta sapere cosa si vuole realizzare, in che materiale e quanta parete occupare. Non è detto infatti che bisogna comprare sempre tutto. A volte è bello poter realizzare qualcosa con le proprie mani, cercando di recuperare creativamente tutto ciò che si può. Il che equivale a dire: spesa pari a zero, arredi e complementi molto originali e personali, e casa a propria immagine e somiglianza.

Tutto dipende da quale materiale vuoi usare e a che tipo di arredo ti vuoi ispirare. Nel caso fossi un’amante dello stile shabby o provenzale, allora tutto ciò che è riciclo creativo può andar bene. Quindi vecchie porte, persiane di legno, pannelli decorati, rivestimenti o piastrelle di ceramiche, stoffe, pallet, bancali… in pratica tutto può essere riutilizzato. Hai delle perplessità? Allora facciamo un esempio pratico.

Realizza anche tu una testiera del letto con il fai-da-te

Se avessi trovato, dove poco importa, delle vecchie porte di legno scolorite e avessi voglia di cambiare volto alla tua camera da letto, allora questo è il tempo. Sopratutto se è da un po che il tuo letto ha bisogno di una testiera. Detto ciò, la prima operazione da fare è quella di riportare allo stato grezzo le porte, eliminando eventuali tracce di vernice, sporco, grasso… Come ti chiederai? Basta che le scartavetri una alla volta. Per un perfetto risultato è preferibile che le appoggi ad una parete e che usi i guanti ed una mascherina per protezione.

E, dopo aver trattato ogni porta con un olio protettivo ed un prodotto antitarme, devi scegliere la nuance. A tal proposito noi ti suggeriamo due possibilità per la testiera del letto con il fai-da-te: o di eseguire la tecnica decapè, se mai lo stile shabby, oppure di usare i toni pastello, sui toni dell’azzurro, del glicine, o del verde acqua se ami lo stile provenzale. Per lo stile rustico o country il legno grezzo invece è l’ideale. Però ricorda di usare solo i colori acrilici (pennello morbido e più passate per un risultato ottimale).

Nel caso volessi dare un tocco molto romantico e vintage alla tua camera allora l’immagine numero cinque potrebbe essere l’esempio più calzante. Per realizzare non la solita testata, ma una vera e propria cornice con faretti o luci che pendono dalla struttura portante. I materiali che potresti scegliere? Il legno decorato, il gessolino, lo stucco decorativo potrebbero essere soluzioni non solo ad effetto, ma anche facili da realizzare ed eventualmente da togliere. Senza dimenticare le piastrelle o le mensole a muro.

Ma per una testiera del letto elegante e chic la tecnica capitonnè è l’ideale

Certamente, se proprio non riesci a rinunciare ad una testiera in stoffa o in pelle, allora hai una sola tecnica che puoi prendere in considerazione: la tecnica capitonnè. In pratica è quella che crea l’effetto imbottito, ritornato molto di moda in questi ultimi anni. Arreda, è pratico da pulire e poi è un posto davvero comodo dove appoggiare la testa. Ma adesso, se il tuo sogno è quello di un avere un alcova super shabbosa, scopri tutti i segreti per una camera da letto shabby a 360° gradi. Leggi e capirai!

LASCIA UN COMMENTO