Advertisement

Se c’è un complemento di arredo che proprio non può mancare nella tua alcova quello è la toilette da camera, purché sia in stile shabby o provenzale. Perché questo è lo stile che noi amiamo di più: è romantico, avvolgente e si base tutto sull’arte della creatività, del riciclo creativo. Chi infatti ama questo stile di arredo sa benissimo che la vera creatività sta non tanto nel comprare ex novo, quanto piuttosto nel recuperare mobili, arredi, complementi logori, vecchi, desueti…

Quante di voi hanno avuto la fortuna di trovare in cantina, in garage, in soffitta sotto un cumulo di polvere una vecchia toilette della nonna con accanto un pouff ingiallito… e quante di voi, usando la carta vetrata, l’olio specifico per legno e la chalk paint del colore desiderato l’hanno convertita a nuova vita? Se la risposta fosse negativa è tempo di farlo non solo perché è bellissimo dare una seconda vita agli oggetti, ma anche perché è tornato di moda avere la toilette in camera.

Il complemento di arredo che non deve mancare è la toilette da camera shabby

Ma come dipingerlo ti chiederai? Non devi necessariamente scegliere un colore già presente nella tua camera da letto, quello che conta è non allontanarsi troppo dalle nuance dominanti ed evitare di creare contrasti di colore troppo forti. Sopratutto se alle pareti non hai optato per la pittura bensì per la carta da parati. Noi suggeriamo oltre il classico total white, i toni pastello (quindi l’azzurro cielo, il giallo canarino, il rosa tenue, il verde chiaro…)

… Il tortora non lo consigliamo perché è un colore troppo deciso e troppo condizionante. Nel caso dovessi ridipingere la toilette da camera noi consigliamo di usare, non i colori acrilici ad acqua, ma la chalk paint. (E se volessi usare una delle migliori in circolazione compra la chalk di Annie Sloane: si stende facilmente, si asciuga subito ed è perfetta anche se sei alle prime armi). E se poi vuoi dare al complemento di arredo l’aspetto vissuto, tipico dello shabby chic, applica la tecnica del decapè.

Ma ricorda devi usare un pennello a setole dure, non quello che hai usato per stendere la vernice. Le venature del legno devono si risaltare, ma il complemento di arredo deve avere quello stile invecchiato che a noi piace tanto. Ovviamente se la toilette avesse anche uno specchio: la cornice andrebbe trattata e dipinta dello stesso colore. E immancabili come decori la spazzola e il pettine d’argento (vanno appoggiati secondo un’antica credenza popolare sula lato destro della toilette), un carillon e un candelabro in cristallo.

Rivesti il pouff con una stoffa che richiama i colori della toilette da camera

Questo suggerimento è da seguire solo se il pouff ab inizio era rivestito con la stoffa. Altrimenti non aggiungere nulla: la toilette deve evocare il passato, non il presente. Ragion per cui affidati ad un bravo tappezziere, ma prima fatti consigliare dalle tue amiche. Sopratutto se è da poco che ti sei affacciata a questo stile di arredo. E nel caso volessi trasformare la tua camera da letto in perfetto ambiente shabby chic, leggi il mega articolone. C’è scritto tutto ma proprio tutto: leggere per credere!

LASCIA UN COMMENTO