Advertisement

Il vintage shabby chic è molto di tendenza: infatti sta riscuotendo sempre più successo anche fra le giovanissime. A tutte piace andare nei mercatini dell’usato, alle fiere, dal rigattiere del quartiere, e fare non solo l’affare, ma trovare anche e sopratutto quella chicca, quell’oggetto che può fare la differenza e rendere la tua casa ancora più personale e tua. Finalmente c’è un ritorno alla tradizione e alla moda del passato, rivalutando e riscoprendo tutto ciò che è demodé.

E siccome noi siamo molto attenti alle ultime tendenze, e questo ritorno al vintage non ci è affatto sfuggito, abbiamo pensato di mostrarti quali oggetti un po retro potrebbero rendere la tua casa ancora più spettacolare e unica. C’è però una piccola premessa da fare: non tutti gli oggetti, arredi, complementi di arredo sono vintage, nel senso che molti vengono creati appositamente ispirandosi al passato. Quindi prima di acquistare accertati bene e se il caso fatti accompagnare da chi ne capisce più di te.

Come si arreda una cucina vintage?

La cucina è forse uno degli ambienti dove è maggiormente preponderante il vintage shabby chic. Basta infatti un complemento d’arredo, un pensile, delle mensole, il lavabo o anche il frigorifero per trasformarla e darle quel tocco retro che da tanto tempo auspicavi. E se poi dovessi abbinarci un tavolo di legno grezzo e delle sedie sullo stesso stile, avrai raggiunto la perfezione. Noi suggeriamo per alcuni pensili, sopratutto quelli della parte inferiore, non le classiche ante di legno, ma delle tendine molto colorate. Perché poi non crei un bel connubio tra il vintage e il contemporaneo? Dopo ti do lo spunto giusto.

Nel caso in cui non avessi in cucina spazio a sufficienza per mettere la piattaia e la tua collezione di tazzine, la soluzione alternativa sarebbe la sala da pranzo: se dovessi poi aggiungere, tra una mensola e l’altra, anche del pizzo bianco o dei centrini color avorio non sarebbe affatto male. Non dimenticarti di sistemare accanto al divano un piccolo tavolino, sul quale mettere non solo una vecchia caraffa di latta, ma anche una gabbia. E tanti, ma tanti fiori…

E che dire poi dell’ingresso, basta veramente poco per renderlo come vuoi tu, cioè shabby retrò. Recupera ad esempio una vecchia rete, fissala con chiodi e martello alla parete e poi usala come griglia per appendere tutto ciò che vuoi: dai messaggini ai bigliettini, dalle chiavi ai piccoli quadretti… non hai che l’imbarazzo della scelta. E sfrutta la tua vecchia collezione di specchi vintage per decorare la parete del salone: sarà una piccola meraviglia che lascerà tutti di stucco.

Nella camera da letto invece sai cosa puoi fare? Decapa le vecchie persiane che hai in soffitta e crea una singolare testata del letto e fissa al posto del tradizionale quadro una ghirlanda dai colori invernali, fa più effetto. E nell’angolo accanto alla finestra crea una sfiziosa toilette usando una vecchia valigia: non dimenticarti di incollare all’interno uno specchio ovale. Se ti piacciono i contrasti sbircia i consigli per avere una casa vintage- moderno.

LASCIA UN COMMENTO