Advertisement

Dopo aver esplorato il mondo delle copertine libri, diari, agende fai-da-te, eccoci giunti ad un altro episodio dell’artigianato targato shabby chic. Stiamo parlando di portacandele, ma non di oggetti qualsiasi bensì di tazze di porcellana trasformate per l’occasione in portacandele dal profumo decisamente vintage. Questi oggettini davvero deliziosi possono essere usati in svariati modi come, per esempio, dei segnaposti per matrimoni in stile shabby chic al cui manico potete legare con nastro di raso sottile in tinta un cartoncino con su inciso il nome dell’ospite.

OCCORRENTE

  • tazze da tè d’epoca
  • fiocchi di cera per candele
  • bastoncini da spiedini in legno
  • nastro adesivo e forbici affilate
  • due pentoline per il bagnomaria
  • guanti da forno e un sottopentola

PREPARAZIONE

  1. Per fare lo stoppino, unite alle due estremità due bastoncini di legno e posizionate giusto sopra e al centro della tazza lo stoppino. Ripetete questa operazione per tutte le tazze.
  2. Riempite un pentolino di acqua e mettetelo su un fuoco medio – alto, quindi sciogliete a bagnomaria i fiocchi di cera. Quindi aggiungete il colorante e il profumo e mescolate il tutto con un bastoncino di legno.
  3. Usate un guanto da forno per togliere il pentolino della cera dal fuoco, asciugatelo esternamente dall’acqua, poggiatelo sul sottopentola e, solo dopo. versate la cera calda nelle tazze di porcellana facendo attenzione  a non spostare gli stoppini. Riempite le tazze a quasi 2,5 cm dall’orlo  e subito dopo pulite il pentolino per evitare che i fiochi di cera vi si attacchino.
  4. Ora bisogna aspettare che la cera sia completamente asciutta, un paio d’ore almeno prima di provare a tagliare gli stoppini. Una volta che la cera si presenta liscia e dura al tatto, potete considerare concluso il lavoro. Con le forbici molto affilate, tagliate lo stoppino.

Come realizzare porta candele creativi

Parole chiavi dello stile shabby chic sono recupero e fai-da-te, per cui basandoci su questo, nulla si butta via ma tutto si ricicla, come hai già fatto con la carta da parati che ti è avanzata dopo aver tappezzato mezza casa prima di partire per le vacanze.

Bene adesso vogliamo spiegarti come puoi recuperare vecchi candelabri di legno seguendo le indicazioni dello stile shabby chic, guarda i vari passaggi e ciò che ti serve nel breve procedimento:

-OCCORRENTE:

  • Carta vetrata
  • Vernice adatta per il legno (se ti piace il risultato della foto: vernice sui toni del nocciola, bianco sporco, nero e color legno); pennelli
  • Chiffon e nastro azzurro ( altrimenti scegli il colore che più ti piace)

-PROCEDIMENTO

1) Prima di tutto con la carta vetrata leviga i candelabri, eliminando tutte le imperfezioni e le impurità.
2) Dopo con il pennello vernicia i candelabri. Se sono due: uno lo puoi verniciare sui toni del nocciola e l’altro lo puoi verniciare con il bianco sporco. Lascia asciugare il tempo necessario, ovviamente se il risultato finale non ti dovesse soddisfare fai più passate di vernice.
3) Dopodiché sul candelabro color nocciola puoi anche stendere a macchie un po di vernice color legno per dare un effetto vintage e sull’altro un po di nero, sopratutto se sulla base ci sono angoli e pieghe.
4) Infine decora con chiffon e semplice nastro di raso azzurro la candela bianca, sempre se pensi di utilizzare i candelabri, trasformati in puro stile shabby chic, solamente come decoro della tua casa.

Loading...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here