Advertisement

Adori gli animaletti? Allora non puoi perderti la possibilità di capire come realizzare i gufi di stoffa per fermaporta, usando semplicemente ago, filo ed il tessuto che ti è avanzato nell’ultimo lavoro. Quella che invece non deve mancare è la voglia di cucire e di realizzare piccole creatività tutte rigorosamente farina del tuo sacco. E poi collocarle vicino ad ogni porta, inclusa quella del bagno e della cucina. È bello poter creare divertendosi.

Ma come realizzare questi gufetti portafortuna? Innanzitutto se non sei bravissima con il cucito e con il disegno, la prima operazione da fare è quella di procurarti uno o più cartamodelli. Nel caso in cui non li trovassi in merceria, oppure li trovassi ma proprio non ti piacciono o non ti convincono, puoi sempre scaricarli da internet. Hai una vasta scelta e molti sono anche gratis. Ma hai anche un’altra possibilità.

Realizza  anche tu con il fai-da-te i gufi di stoffa per fermaporta

In pratica è quella di ritagliare una sagoma del gufetto e con quella fare un cartamodello personalizzato. Nel caso in cui non fossi bravissima nel disegno, lo schizzo del gufo fattelo fare da chi ha l’arte nelle mani. Dopodiché a te non resterà altro che creare i gufi di stoffa per fermaporta. Mi raccomando uno diverso per ogni ambiente della casa. Però alcuni consigli sono necessari. Innanzitutto la grandezza. Dovendo essere capace di mantenere ferma la porta, deve essere non solo abbastanza alto, ma anche bello imbottito.

Ragion per cui noi consigliamo che il gufo debba essere alto non meno di 30 centimetri e poi deve essere bello pieno. Quindi tanto ovatta, ma non solo. Per dare stabilità alla tua creazione, noi ti suggeriamo di inserire all’interno dell’animaletto o delle palline di vetro oppure dei sassolini. Così facendo il gufetto manterrà non solo aperta la porta, ma sarà anche a prova di bimbo. E poi deve essere davvero simpatico e colorato. Quindi…

… se hai arredato la tua casa in stile shabby, noi ti consigliamo di recuperare creativamente la stoffa a pois, sui toni del grigio, del tortora e del verde chiaro; se invece hai scelto lo stile provenzale è perfetto l’azzurro ed il rosa. Per lo stile country chic è adattissimo il rosso, il bordeaux e la stoffa a fantasia. Ricorda che la stoffa deve essere a soddisfazione, perché con la macchina da cucire dovrai realizzare anche le zampe, gli occhi ed il naso.

Per creare il gufo di stoffa è perfetto il cotone, il feltro e il panno lenci

La resa che danno questi tessuti è davvero strepitosa. Infatti sono materiali non solo facilmente lavorabili, ma anche molto resistenti e lavabili in lavatrice. In relazione agli occhi c’è una precisazione da fare. Puoi realizzarli sia utilizzando la stessa stoffa, ma puoi anche usare dei bottoni neri bombati. Questo se vuoi dare maggiore espressività ai tuoi hobby di stoffa. E nel caso avessi bisogno, anche solo per un confronto, di un tutorial dei gufetti, ne abbiamo uno che fa al caso tuo. È molto chiaro, di facile realizzazione ed in più è un video!

Loading...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here