Advertisement

Come rendere un progetto di un appartamento di 140 mq abitabile e molto funzionale? Non è semplice. Ecco perché, sempre più spesso, ci si rivolge a designer d’interni per ristrutturare e arredare casa. Sopratutto quando ci si trova di fronte ad un loft, che per definizione è uno spazio aperto, senza pareti divisorie e tramezzi. Allora che si fa? Si cerca, sulla base di consigli tecnici e mirati, di sfruttare tutti gli spazi e scegliere poi arredi e complementi di arredo che più rappresentano chi ci vive.

È il caso di questo appartamento nel cuore di Madrid. Il suo proprietario, un fotografo di fama internazionale, Manolo Yllera, ha non solo trasformato il suo loft in un ambiente bohemien, con molti dettagli vintage ed industriali, ma lo ha anche adibito a set fotografico. Non a caso nel salone spiccano non solo i classici fari, ma anche la tela usata per creare sfondi e giochi di luce. Ma quanto è grande la sua abitazione? Per l’esattezza 140 mq, con soppalco.

Guarda il progetto di un appartamento di 140 mq: è un loft madrileno

E si compone di una cucina, di una sala da pranzo, di un salone, di un bagno e di una camera da letto. Nel salone spiccano due porte finestre imponenti e dallo stile un po retro, da cui entra una luce naturale meravigliosa. Ci sono poi due differenti modelli di divani, una poltrona di stoffa grezza, una sedia d’acciaio rossa molto di design, un lampadario di cristallo e delle meravigliose applique alle pareti. Senza dimenticare la scala di legno grezzo, appoggiata casualmente, si fa per dire, sulla parete accanto la porta.

Ed un albero artificiale realizzato da Llorens e Duran. Spostandoci poi nella cucina, colpiscono innanzitutto gli elettrodomestici della Smeg, a cominciare dal frigorifero bianco a libera installazione. E gli arredi che non sono tantissimi, sono tutti scelti con grande cura. Sono testimoni silenti dell’eclettismo e della stravaganza del padrone di casa. Guardando con attenzione il lungo tavolo rettangolare con le gambe in acciaio, si distinguono le sedie.

Tre sedie sono di plastica, tre sedie sono di ferro ed una è bianca di design. Sono bellissimi i contrasti di stili e di colori. Nota la credenza, stile anni ’50, bianca e azzurra, collocata accanto al frigo, oppure il lavello in ceramica bianca con un rubinetto dalla forma un po retro, ma che è ritornato prepotentemente di moda. E poi la parete in cartongesso che cela una vasca con i piedini. Con unico dilemma, sarà funzionante?

La camera da letto si trova sul soppalco, nella zona notte

È un ambiente molto intimo e personale, dove tutto ha un senso, anche se ad un ‘occhiata veloce non sembra. Manolo ha scelto non il classico armadio, bensì due armadietti anni ’20 in metallo, una scrivania danese con 6 cassetti, stile anni ’50, un tappeto dalla fantasia molto delicata e una raccolta di foto sulla parete del letto. È davvero un incanto. Come è favolosa una casa in stile provenzale nel cuore della Bretagna. Quando scoprirai gli interni rimarrai senza parole!

Loading...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here